Crea sito

Soggetti per il cinema thriller/giallo

 

Centumduodecim di Tullio Aragona

 

Click QUI per download "CENTUMDUODECIM"

Un thriller mistico/storico che contrappone un'altra realtà a quella ufficiale fornita dalle autorità ecclesiastiche nel corso dell'ultimo secolo del secondo millennio.
Alex è un fotoreporter che per il suo forte senso d’indipendenza perde in un sol colpo tutte le certezze della sua quotidianità. Quando la depressione sta per impossessarsi della sua vita, riceve una strana corrispondenza contenente gli elementi che daranno inizio a una serie di situazioni tanto incredibili quanto avvincenti e veritiere. La storia comincia a prendere forma attraverso diverse ambientazioni: Francia, Portogallo, Germania e Italia. Ad accompagnarlo alcune figure femminili, una dal fascino irresistibile e l’altra pervasa, come lui, da un’intensa voglia di riscatto sociale. La profezia del centododicesimo Papa aleggia tra le pagine, fondendosi con quella meno nota di Santa Hildegard e coinvolgendo le ambigue versioni dei tre segreti di Fatima tramandate dalla Chiesa. Un percorso incastonato in un anello che si tinge di giallo e di arcani insoluti.

Tullio Aragona          

Besinci.di Tullio Aragona

 

Click QUI per download "BESINCI"

Sequel di "Centumduodecim".

 

Un recente terribile passato, ritenuto sopito, inaspettato ritorna inquietante al presente.

La lucida e mistica follia  di  un  potere  occulto del ventunesimo secolo incombe sull’umanità e la calpesta senza remore. Le ambizioni umane distorte da un falso credo religioso non sono l’unico cancro di una vicenda che stravolge gli animi di chiunque insegua la chimera dell’onnipotenza .

   Lo spettro dei sentimenti più abietti riaffiora e si rivela in    uno   scontro che lascia interrogativi angoscianti sulla    contemporaneità… e sul domani.

 Tullio Aragona         

La Vergine Nera di Tullio Aragona

 

Click QUI per download Gratis di "LA VERGINE NERA"

 

"Sapeva cosa sarebbe accaduto ed è diventata scura in viso per la vergogna. Io l'ho capito da diversi anni ma oggi dovreste comprenderlo tutti."...

 

"La Vergine Nera non perdona."

 

Il mistero comincia con la morte di Don Eugenio, per tutti dovuta da un infarto... per tutti tranne che per uno. Come nei migliori gialli l'omicida studia bene il suo piano, ma questa volta il parlare strampalato del sagrestano attira l'attenzione di Palmiro e iniziano le investigazioni.

 

Tullio Aragona          

 

La precaria

Luisa Rizzi, laureata in cerca di una supplenza da anni, riceve la nomina  per cinque mesi dalla scuola media "Battisti" di Matera. Dal suo paese sull'Adriatico giunge a Matera dove prende il posto di una giovane collega trovata morta per droga nella macchina del fidanzato. La polizia indaga sul come, chi e perché. La città è piccola. Sospetti, diffidenze rendono difficili i rapporti fra i colleghi.

Luisa  estranea in questo ambiente trova in suor Grazia direttrice del pensionato un valido aiuto anche materiale. Infatti, dopo la scuola viene assunta come badante nella casa del medico della mutua.

Un controllo al porto di Bari, e alcuni camionisti  provenienti dall'Albania vengono arrestati per droga, fra questi c'è il marito della bidella della scuola"Battisti" di Matera.

La polizia una volta scoperto il chi e il come, riesce a scoprire anche il perché.

 

Silvana Depalma          

Requiem per la mamma

Terminato il funerale della mamma le quattro figlie e la governante rientrano a casa e si siedono attorno al lungo tavolo rettangolare.

Ricordi dolorosi,rimpianti si susseguono nelle loro parole. Accanto a loro vi è il fratello della defunta insieme a suo figlioBenedetto.

E' la lettera scritta dalla defunta da "aprirsi dopo la mia morte "che svela la verità che cambierà la vita  delle quattro figlie e di Benedetto.

I ricordi dolorosi diventano menzogne e falsità della defunta.Le  figlie si ripredono la loro vita libere dall'ingombrante presenza della madre.

 

Silvana Depalma         

L'avvoltoio di Marco Bertoli

Un matrimonio controverso, una serie di fatti sanguinari, un testamento smarrito: eventi privi di connessione tra di loro che si susseguono senza lasciare respiro. Forse l’unica traccia è l’avvoltoio di cui parla un contadino in punto di morte.

Un piano criminale, in apparenza privo di errori, che coinvolge la scrittura, di recente invenzione. Un grande affresco di uno dei popoli più affascinanti dell’alba della nostra civiltà, i Sumeri. Una spirale di enigmi al cui centro si nasconde una sconvolgente e inattesa verità.

Marco Bertoli         

Il giglio nordico di Alessandra Toti

Artemisia è una ragazza di venticinque anni, insoddisfatta della sua esistenza: ha poche amiche, i genitori vivono in un altra città, è single e non ha mai avuto grandi esperienze. Vive sola a Sarnico, un piccolo paese della provincia di Bergamo, che lei definisce vuoto e monotono, dove la gente si affolla soltanto nel week end e nelle stagioni calde. Scoprirà, grazie al suo intuit,o che la sua datrice di lavoro, nonchè migliore amica, Lisa Amaya, è una Janara: una strega dedita ai culti della dea Diana, praticante di magia bianca. Dopo una lettura dei Tarocchi da parte di Lisa, la sua vita subirà un repentino mutamento quando casualmente conoscerà il misterioso Roy…

Alessandra Toti          

 Ho avvelenato il sud di Valerio Minicillo

Il romanzo ruota attorno a tre personaggi: il boss della malavita Eugenio Santini, l'imprenditore nordico Cataldo Menghetti ed il potente faccendiere Giorgio Stornazzuoli, capo della società segreta Legione dello Scudo. I tre lavorano assieme nel business dello smaltimento illegale dei rifiuti. In realtà si potrebbe dire che i personaggi sono "3+1", in quanto un ruolo importante nel racconto viene dato anche a Fabrizio Santini, fratello di Eugenio e sindaco dell'immaginaria città di Salvaterra di Bastiano, che sarà il primo a cominciare ad avere sensi di colpa e ad allontanarsi dall'ambiente criminale nel quale era cresciuto, finendo per fare un commesso in un emporio di una cittadina del Nord: si scoprirà che il direttore di quell'emporio è fratello di Cataldo Menghetti... Tutto sembra procedere a gonfie vele fin quando le conseguenze del business non tocca da vicino la famiglia Santini: la piccola Angelina, figlia del boss Eugenio, infatti, si ammalerà e morirà. Alla fine, Eugenio diventerà pentito, l'imprenditore nordico verrà ucciso dai servizi segreti deviati e l'unico che neanche verrà sfiorato sarà il potente Giorgio Stornazzuoli.

Valerio Minicillo          

Il cimitero di Highgate di Riccardo Nori

Thriller con ambientazioni contemporanee ma che, con frequenti flashback, sposta l’azione in un passato non troppo lontano: metà del XIX secolo. La città descritta è Londra, con la sua società ricca e bigotta a cui fanno da contraltare i sobborghi sofferenti; in questo ambiente si fece strada la figura di Dante Gabriel Rossetti che fù fondatore del movimento che fù poi definito Confraternita dei Preraffaelliti. È proprio in quel periodo che si verifica l’evento che si ripercuoterà poi su due ignari ragazzi teramani in visita al mitico Cimitero di Highgate, sede della tomba della moglie di Rossetti, Elizabeth Siddal, dalla cui vicenda nacque la leggenda del Vampiro di Highgate, con i relativi avvistamenti, e sospette aggressioni, protrattisi negli anni.Il collegamento tra i due periodi ed i rispettivi protagonisti sono le radici di Dante Gabriel Rossetti, abruzzese da parte del padre. Nelle vicende contemporanee i due ragazzi se la vedranno con un problematico quasi coetaneo che a causa di una Cat Scratch fever  (dall’originale brano del rocker americano Ted Nugent), subisce una mutazione genetica che lo trasforma in uno spietato assassino. A supportare i due ragazzi interverranno un investigatore specializzato in Cinesica ed un ex agente di polizia dall’oscuro passato.

Riccardo Nori          

 

Home